BrokerAffidabili

BrokerAffidabili Forum broker per iniziare Reply To: broker per iniziare

#2137
NighTraderDenis Serdyukov
Participant

Salve a tutti dopo quasi un anno su un conto demo ho voglia di mettermi in gioco iniziando a tradare soldi veri ( senza esagerare ) .

Sono quindi alla ricerca di un buon broker, conosco plus500 ma i costi di “mantenimento” di una posizione li ho trovati molto alti mentre fineco ha spread elevati. Consigli ?

Può valere la pena appoggiarsi a un broker estero? oppure si rischia di veder perso il profitto realizzato in termini di tasse e sovra-tasse che con un broker italiano non si avrebbe?

Ciao, Io consiglio sempre di seguire questi step per scelta di un broker, valgono più di mille tabelle comparative pubblicizzate dai vari banner o recensioni fake.
1) si inizia sempre la ricerca confrontando l’offerta spread e commissioni partendo da questo sito:
http://www.myfxbook.com/forex-broker-spreads
Questo primo step già ti offre una bella scrematura, perché andresti a focalizzare l’attenzione sui broker che offrono condizioni di trading favorevoli. La prima regola che un trader dovrebbe seguire è ridurre al minimo i costi di intermediazione perché è l’unica cosa certa di questo mestiere.
2) Ovviamente non basta lo step uno perché ci sono tanti costi occulti che il broker può farti pagare e pertanto come secondo step dovresti capire come si allargano gli spread durante le sessioni di trading(es. pre-apertura, ny,london, news). Per fare questo puoi farti aiutare sempre dal solito myfxbook entrando nello specifico di ogni singolo cambio/cross. Vedi es. dal link
http://www.myfxbook.com/forex-broker…-spread/2512,1
3) Sempre per farti un’idea della liquidità del broker puoi consultare la sezione volumi. Più volumi scambia il broker, più i tempi di esecuzioni ordini sono buoni.
http://www.myfxbook.com/forex-broker-volume
Inoltre per chi decide di fare un trading multiday è bene controllare i costi di swaps
http://www.myfxbook.com/forex-broker-swaps
4) Dopo questi controlli sulle qualità di trading, dovresti fare una scrematura dei broker rimasti andandoli a confrontare dal punto di vista amministrativo.
Es. costi su prelievi/deposito, conti segregati, regolamentazione, regime amministrato, supporto in lingua italiana, bonus…
Le esigenze sono talmente diverse che è impossibile fare una classifica delle caratteristiche amministrative più importanti. Per questo ognuno di noi dovrebbe regolarsi in base alle proprie richieste.
5) IL punto 5 vale molto per chi deciderà di fare scalping: il controllo del ping e dislocazione server.
Il ping certo non risolve del tutto il problema, ma sicuramente ci dà una grossa mano. Questo punto viene sempre sottovalutato dai neofiti. E’ sempre bene scegliere broker che offrano server a Londra con backup a NY. Scegliere ad esempio un broker australiano che non ha i server in Europa per noi europei è come tirarsi la zappa sui piedi. Non c’è da meravigliarsi se poi la piatta si blocca o abbiamo ritardi di esecuzione.
Quindi consiglio sempre di scegliere broker che abbiamo tempi di risposta bassi. Per controllare il ping della mt4 bisogna scrivere da prompt comandi
ping seguito dall’ip del proprio broker. Oltre a questo consiglio è sempre bene dare un’occhiata alla propria adsl con i vari test di velocità che si trovano in rete.
Spero di non aver dimenticato nulla. Ti assicuro che se seguirai questi passaggi la scelta del broker ricadrà su pochi. Sarà poi inevitabile investire piccole somme per provare in real i broker prescelti ma grazie al grosso lavoro fatto in precedenza avrai risparmiato un bel po’ di soldini.

P.s. Questo discorso vale solo per i broker forex perché myfxbook ci fornisce dei validi strumenti. Per i futures, cfd bisogna affidarsi ad altro.